Confiscato passaporto al regista Mojtaba Mirtahmasb in viaggio verso la Biennale di Venezia PDF Stampa E-mail
Martedì 06 Settembre 2011 12:52

Confiscato passaporto al regista Mojtaba Mirtahmasb in viaggio verso la Biennale di Venezia

www.articolo21.org

Condividi su Facebook Condividi su OKNOtizie Condividi su Del.icio.us.


di Redazione

Confiscato passaporto al regista Mojtaba Mirtahmasb in viaggio verso la Biennale di Venezia

Ieri, 5 settembre 2011, all’aereoporto di Tehran è stato confiscato al momento dell’imbarco con la moglie e il figlio per un volo diretto in Europa, dove avrebbe dovuto iniziare la promozione del film, il passaporto a Mojtaba Mirtahmasb, co-realizzatore insieme a Jafar Panahi del film THIS IS NOT A FILM, distribuito in Italia da Cinecittà Luce e presentato come Evento Fuori Programma del ciclo di proiezioni dedicate a Cinema e Diritti Umani  alla 68° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia il giorno sabato 10 alle ore 14 e successivamente alle ore 17.
Secondo quanto informa la WIDE,  distributore internazionale del film, è stato vietato al regista di lasciare il paese mentre suoi effetti personali (computer portatile, quaderni di appunti…) venivano confiscati dalle autorità iraniane.
Alla luce di questo fatto Articolo 21 è molto preoccupato per le sorti di Jafar Panahi e Mojtaba Mirtahmasb. Jafar Panahi è stato condannato a dicembre a 6 anni di carcere e 20 anni di divieto di esercitare la professione e di viaggiare all'estero, attualmente Panahi che si trova in libertà provvisoria attende la sentenza del Tribunale d'Appello.