NEDA rimane la voce della libertà in Iran PDF Stampa E-mail
Domenica 19 Giugno 2011 08:59

 

Sono passati due anni da quando il 20 giugno 2009, gli occhi di Neda Agha Soltan, 27 anni, si sono spenti sull'asfalto di una strada di Teheran. Neda fu uccisa da i colpi sparati da alcuni squadristi al servizio del regime degli Ayatollah. L'esecutore e i mandanti dell'assassinio di questa ex studentessa di Filosofia, che amava la musica, sono ancora liberi, e liberi rimarranno fino a quando rimarrà al potere l'Ayatollah Seyyed Ali Khamenei, la Guida Suprema della Repubblica Islamica. La morte di Neda, ripresa dai telefoni cellulari di alcuni manifestanti, ha fatto il giro del mondo, e rimane l'immagine più emblematica di quella che fu l'Onda Verde.
Sono passati due anni da quando Neda, che in lingua farsi significa "voce", fu uccisa. La sua memoria, però, rimane e rimarrà viva per sempre. A Milano un albero piantato nel Giardino dei Giusti ricorderà per sempre questa giovane ragazza, cui l'unica colpa era quella di volere vivere libera. Decine di canzoni scritte ispirandosi a questa tragedia, terranno viva la voce di migliaia di iraniani che nei 33 anni di regime islamico hanno perso la vita per aver pronunciato la parola "libertà".
Ancora oggi, pronunciare la parola libertà è un "reato" nella Repubblica Islamica. In questi giorni 12 prigionieri di coscienza sono in sciopero della fame e della sete a tempo indeterminato, per protestare contro la morte di un loro compagno di cella. Il giornalista Hoda Saber, è stato lasciato morire nel carcere, dopo che a causa di un infarto era stato trasferito in infermeria.
In questi giorni la Commissione Diritti Umani delle Nazioni Unite ha nominato l'ex Ministro degli Esteri delle Maldive, Ahmad Shahid, quale reporter speciale per i diritti umani in Iran. Speriamo che possa lavorare senza subire pressioni e interferenze e senza eccessivi equilibrismi. L'altro candidato, che personalmente avrei preferito, era l'ex ambasciatore italiano in Iran, Roberto Toscano.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna