Quando il coraggio non ha limiti PDF Stampa E-mail
Lunedì 09 Maggio 2011 09:47
A volte, il coraggio di alcune persone non ha limiti e ti lascia a bocca aperte. E' il caso di Jafar Panahi, il regista iraniano condannato a 6 anni di reclusione e 20 anni di divieto di esercitare la professione del cineasta. Jafar, a cui sono legato da una profonda amicizia da parecchi anni, è in attesa della sentenza finale, che doveva essere già stata pronunciata da tempo. Jafar, che non ha mai accettato di rimanere in silenzio, ci ha sorpreso nuovamente. Malgrado i divieti, sarà presente al prossimo Festival di Cannes con un film sulla sua vita da recluso nella propria casa. "Questo non è cinema", è il titolo di questo film, cui la regia è firmata da Panahi assieme al coraggioso documentarista iraniano Mojtaba Mirtahmasb. Jafar che ha passato settimane devastanti in carcere nel 2010, lancia con questo film una nuova sfida e non solo alla Repubblica Islamica.  Sostenere con TUTTI I MEZZI Jafar Panahi e la sua battaglia per la libertà, diventa ormai una priorietà per chiunque creda in libertà.
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna